Warning: include(C:\Inetpub\x5cvhosts\x5csportinbra.com\x5chttpdocs\jmlsport2\ emplates/hot_sportal/html/com_content/start.php) [function.include]: failed to open stream: No such file or directory in C:\Inetpub\vhosts\sportinbra.com\httpdocs\jmlsport2\index.php on line 17

Warning: include() [function.include]: Failed opening 'C:\Inetpub\x5cvhosts\x5csportinbra.com\x5chttpdocs\jmlsport2\ emplates/hot_sportal/html/com_content/start.php' for inclusion (include_path='.;./includes;./pear') in C:\Inetpub\vhosts\sportinbra.com\httpdocs\jmlsport2\index.php on line 17

Warning: session_start() [function.session-start]: Cannot send session cookie - headers already sent by (output started at C:\Inetpub\vhosts\sportinbra.com\httpdocs\jmlsport2\index.php:17) in C:\Inetpub\vhosts\sportinbra.com\httpdocs\jmlsport2\libraries\joomla\session\session.php on line 423

Warning: session_start() [function.session-start]: Cannot send session cache limiter - headers already sent (output started at C:\Inetpub\vhosts\sportinbra.com\httpdocs\jmlsport2\index.php:17) in C:\Inetpub\vhosts\sportinbra.com\httpdocs\jmlsport2\libraries\joomla\session\session.php on line 423

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at C:\Inetpub\vhosts\sportinbra.com\httpdocs\jmlsport2\index.php:17) in C:\Inetpub\vhosts\sportinbra.com\httpdocs\jmlsport2\libraries\joomla\session\session.php on line 426
RESOCONTO DELL'ABET BASKET TEAM
Patrocinio citta di Bra

RESOCONTO DELL'ABET BASKET TEAM

PDF Stampa E-mail

IMG_2300

Finita la stagione diamo la parola ad Alessandro Abbio, che ha voluto scrivere l’andamento del campionato appena concluso.

Resoconto stagione 2014-2015 DNC Abet Basket Team 71 Bra

Allenatore: Alessandro Abbio Record 12 Vinte – 14 Perse 72 p.f.p. 66 p.s.p.

Voto alla stagione nel suo complesso: 7

Molti ragazzi esordienti in questa categoria che nel corso delle settimane si sono messi in discussione e hanno lavorato sodo in palestra. Il lavoro fisico-atletico, seguito e curato dal nostro allenatore Benemerito e Veterano di mille battaglie Gaspare Borlengo che ogni settimana proponeva i suoi programmi di condizionamento e mantenimento, hanno dato ottimi risultati e la squadra ha avuto, nel corso dei mesi un rendimento costante e di buon livello. Si sono verificati alcuni infortuni che ci possono stare nell’arco di una stagione come la frattura alla mano di Andrea Rampone in uno scontro di gioco in allenamento (4 partite saltate), una distorsione alla caviglia del capitano Fabrizio Gatto (solo un match saltato!!!), un paio di risentimenti muscolari che hanno tarpato le ali al nostro giovane ’96 Sam Giuggia presentatosi in condizioni fisiche non idonee per iniziare una stagione dura come la DNC (sicuramente questa esperienza sarà per lui un punto di partenza per il prossimo anno!), e direi niente altro di così importante. Stiamo si aspettando il verdetto della Risonanza magnetica al ginocchio di Alessandro Bottero classe ’97 che si è infortunato al Torneo di Pasqua con la Squadra Under 19 Elite, e sul quale nutriamo ottime speranze per il nostro futuro. Speriamo non sia nulla di serio … incrociamo le dita.
In sala pesi i ragazzi hanno seguito i programmi che ho stilato per loro e anche qui si sono notati grossi miglioramenti sotto tutti i punti di vista.
Come obiettivo ci eravamo prefissi miglioramenti individuali (fisici-tecnici-mentali) e miglioramenti di gruppo (riuscire a giocare insieme e tenere mentalmente in situazioni difficili).
Sui miglioramenti individuali non ho alcun dubbio che sono stati raggiunti, direi bene il fisico-tecnico ancora progressi da fare su quello mentale, ma la giovane età dei nostri ragazzi fa veramente ben sperare.
Altra certezza è quella che i ragazzi hanno imparato a giocare insieme e a conoscere le loro caratteristiche per renderle più efficaci sul rettangolo di gioco, non con continuità ma è già un punto di partenza.
Ho anche un’altra certezza, ossia che l’esperienza maturata in questa stagione e gli errori commessi da tutti noi ci hanno aiutato a impilare nel nostro bagaglio di esperienza un sacco di informazioni che verranno utili a breve …
Purtroppo si sono persi parecchi punti per strada che con un briciolo in più di maturità individuale sarebbero stati sommati in classifica e ci avrebbero visto lottare per i primi tre posti validi per il tentativo di scalata alla DNB che, però, non rientrava nei nostri programmi!!!
Inutile versare lacrime da coccodrillo ma pensare al più 22p. sul campo di Trecate, il più 20p. a Genova, l’ottimo match in quel di Alba, il ritorno in casa sempre con Trecate perso a tempo scaduto che ha anche cambiato a posteri l’esito della classifica finale del girone A (Trecate terza per la classifica avulsa a tre squadre Trecate – Domodossola – La Spezia), senza dimenticare gli ottimi match in casa contro La Spezia e Domodossola e la grande prova fuori in quel di Crocetta … ci lasciano un po’ di amaro in bocca ma soprattutto molta determinazione per preparare la prossima stagione che avrà alcune novità che conosceremo a breve!
Nel frattempo lavoreremo per consolidare le nostre certezze e per cercare di capire il nostro assetto futuro.
Dovremo cercare qualche aiuto nella nostra zona (Sponsor,Pubblicità,ecc.) che ci aiutino a crescere perchè è quello che vogliamo fare e soprattutto coinvolgere la nostra città di Bra e per quanto possibile avere un giorno un Roster Braidese. Con ciò non vogliamo togliere nulla ai ragazzi che ci stanno dando una mano, vicendevole direi, che vengono da fuori (in particolare quest’anno Andrea Rampone da Asti, Lele Tarditi da Avigliana, Radu Draghici da Torino, Stefano Baruzzo da Villafalletto, e ultimo arrivato nel finale di stagione Diego Calzavara da Torino) che si sono sobbarcati un sacco di km, anche insieme, per allenarsi e crescere con noi.
Infatti sono proprio questi sacrifici che alla fine rendono ancora più bella la stagione appena terminata e che ci fanno dire tutti insieme … già terminata? Ma settembre quando arriva?

– Andando sull’individuale partirei dai nostri numeri 1 in gergo, ossia i Play Maker, Michele Vitali Classe ‘94 e Luca Cortese Classe ’96, senza dimenticare l’aiuto costante sin da settembre di Davide Baratta Classe ’97. Per entrambi i nostri Play una stagione da esordienti e direi molto positiva, con più alti che bassi e sicuramente base di partenza per il 2015-2016. Devono ricordare entrambi, e siamo lì apposta noi staff tecnico e dirigenziale, che il loro processo di maturazione come atleti e uomini è solo all’inizio, ma la loro applicazione e il loro atteggiamento sono di buon auspicio. Michele deve migliorare le sue percentuali di tiro, diminuire il numero di palleggi e altro che dirò solo a lui!!! Luca sicuramente la sua difesa sulla palla e lontano dalla stessa, fisicamente sulla velocità e gli spostamenti laterali.
– Davide invece, al di là del suo attaccamento di base alla pallacanestro che è chiaro, deve migliorare il suo tiro e conseguentemente fidarsi dello stesso per non avere un’unica dimensione in campo che lo porta a forzare e mettersi in difficoltà, oltre che ad innervosirsi troppo facilmente …

– Passiamo al reparto guardie-ali con Enrico Gramaglia Classe ‘93 che già pronto fisicamente l’anno scorso quest’anno ha confermato ciò che già la passata stagione mi aveva fatto intravvedere. Anche lui ha dimostrato di starci in DNC e in alcune partite si è trasformato nel match winner, mettendo il bavaglio al diretto avversario, rubando palloni e correndo in contropiede, mettendo a segno triple importanti. Il palleggio, il passaggio sono i fondamentali su cui deve lavorare, e sono qui apposta.

– Altro Braidese e vice Capitano Alessandro Cagliero Classe ‘92, il nostro COMICO, ha fatto vedere a sprazzi il suo talento. Tutta la stagione in quintetto base fisso, e pure la prossima se la sua volontà collimerà con la mia, nonostante l’essere entrato nel mondo dei grandi con il suo lavoro da 2 anni , si è applicato alla grande e ha attraversato momenti super sfociati in momenti di bassa soprattutto fisico-mentale che nell’arco di 8 mesi, non essendo un professionista, ci possono stare. Deve ancora capire alcune cose determinanti per fare il salto di qualità ma siamo ansiosi di vederlo schiacciare, anche in contropiede, come visto sabato scorso nell’ultimo match contro Loano. Anche con lui ci sarà un colloquio personale per fargli capire che può … e altro!

Sam Giuggia che tra poco come tutti i ragazzi 96 dovrà affrontare l’esame di maturità, un grosso in bocca al lupo a loro, Classe ’96 ha avuto una stagione difficile, sicuramente meglio nella passata annata sia con la DNC che con la sua Under 19 Elite, per quello che sono riuscito a vedere ma credo che il suo coach Alberto Tuninetti sia d’accordo. Migliorato dal punto di vista fisico ma non abbastanza, deve continuare durante tutta l’estate e maggiormente da settembre in avanti a” stare sul pezzo”, ovviamente in accordo con i nuovi studi e la famiglia, come per tutti gli altri ragazzi, del resto.

Radu Draghici Classe ’90 a parte i problemi con i Tiri Liberi, Virus che lo ha colpito scendendo da Torino, è cresciuto quando ha voluto cambiare marcia, doveva essere la nostra prima punta in attacco ed è partito un po’ troppo con profilo basso, migliorando nel finale, ma è solo l’inizio per lui e spero voglia continuare e anzi rafforzare i suoi sforzi, io sarò a disposizione come lui sa. Continuità e personalità sono i suoi obiettivi. Fisicamente cresciuto e vederlo a Roma nel 3vs3 (organizzato dalla FIP) nel tentativo fallito, per un non nulla, di convertire un tiro di un compagno in tap-in schiacciato cadendo a terra quasi orizzontale!!! oltre a farmi venire un colpo (era Pasqua e mancavano 2 giornate alla fine della stagione) mi ha enormemente reso felice.

Diego Calzavara Classe ’94 è arrivato a fine Febbraio e ha esordito a Biella contro squadra Under19 Eccellenza. Giocatore sicuramente di categoria, forse anche superiore con alcuni accorgimenti, purtroppo non è riuscito ad entrare nel match contro Domodossola. La situazione lo ha portato a diventare estremamente nervoso e come conseguenza essere cacciato fuori dalla non proprio azzeccata coppia arbitrale, in un match importante. La squalifica di una giornata gli ha fatto saltare anche il match successivo con Crocetta, seconda in classifica e in lotta ora con Alba e la sorpresa Trecate per l’ingresso in DNB. Parleremo di questo e altro con il diretto interessato. Dotato di killer instinct e facilità nel mettere a segno punti in tante maniere, caratteristica che gli altri ragazzi devono riuscire a cogliere assolutamente, preciso dalla lunetta e in grado di allenarsi individualmente come si deve, visto anche la provenienza semi-professionistica! Ora ha iniziato anche nel mondo del lavoro ed è una gran cosa …

Alessandro Bottero Classe ’97, ragazzo super e con potenzialità tutte da scoprire sarà un piacere e una sfida per lo staff tecnico riuscire a farlo crescere e diventare l’atleta che può essere, ancora ben nascosto ma le basi ci sono eccome. Passaggio ancora oggetto del mistero per il “Botte” ma ci lavoreremo. Progetto “REALINI” in stand-by. Attendiamo esito negativo a qualsiasi problema dalla Risonanza che ha effettuato al ginocchio Venerdì scorso!!! In bocca al lupo e pronta guarigione.

– Reparto Lunghi, si fa per dire… Stefano Baruzzo Classe 1991 proveniente come Radu da Saluzzo ed esordiente in DNC ha avuto un po’ di difficoltà come prevedibile ad adattarsi alla situazione ma le sue caratteristiche mentali di applicazione e volontà, oltre a quelle umane hanno fatto si che il ragazzo si sia convertito in un punto di riferimento difensivo e in alcune partite anche offensivo con un approccio deciso e coraggioso. Lo abbiamo fatto giocare da numero 4, cosa fuori dalla logica visto la sua altezza, ma alla fine ne è venuto fuori alla grande con la sua potenza e velocità, il suo PAT e la determinazione. Ha ancora margini di miglioramento e la DNC deve essere il suo pane. Ha dato una mano a rimbalzo si è sbattuto e in palestra ci da come pochi. Migliorato anche fisicamente e ottimo lavoratore in sala pesi.

Andrea Rampone Classe 1992 a parte la frattura alla mano avvenuta in uno scontro di gioco in allenamento direi che il ragazzo si è messo a disposizione della squadra in maniera totale, anche venendo a fare allenamenti individuali per la voglia che ha di migliorare. Fisicamente era già pronto ma non ha smesso di lavorare sodo in sala pesi, qualche progresso tecnico lo ha fatto ma non ancora abbastanza per avere continuità di rendimento. La testa ogni tanto va per conto suo ma sono convinto che con il passare degli anni la situazione muterà. Stagione nel complesso positiva ma ci sono ancora margini di crescita, ad esempio raccogliendo un numero maggiore di rimbalzi!

Emanuele Tarditi ,”LELE” il vero 2 e 05 della squadra, Classe 1993 giocatore in continuo miglioramento, vero incubo per gli avversari in avvicinamento al nostro ferro stoppandoli oppure facendo modificare le loro parabole di tiro! Molto perimetrale ottima mano dalla media e discreta dalla lunga distanza, ha imparato a capire come giocare con i compagni, rendendosi pericoloso con le sue caratteristiche individuali e raccogliendo 8.2 rimbalzi a partita in 25 minuti di utilizzo. L’intesa con i 2 nostri Play maker è cresciuta nei mesi, e sinceramente ho visto giocate che avevo solo immaginato di poter vedere, loro le hanno rese vere. Da migliorare, sicuramente, la sua pericolosità vicino a canestro in 1VS1, working progress aperto per la trasformazione in Hulk. Molto serio anche nel lavoro in sala pesi e molto preciso. Stagione positva la sua.

– Per ultimo ma solo per il grado, anche nella presentazione in campo è una consuetudine, Fabrizio Gatto Classe 1987, veterano dell’Abet BT71 Bra, ha preso una volta tanto e seriamente in considerazione di provare a cambiare e in meglio. Dimagrito e in discreta condizione fisica per tutta la stagione ha lavorato con profitto dal punto di vista fisico-atletico, tecnicamente meno e con percentuali molto basse nel tiro. Troppe palle perse sanguinose, ha dato una buona mano a rimbalzo. I troppi falli, anche vistosi, gli hanno anche abbassato nettamente la valutazione in campo, come molte altre voci statistiche negative. Stagione cosi-cosi

– Ringraziamo anche Riccardo Mattis e Francesco Zabert per il continuo aiuto che ci hanno dato da settembre in avanti nelle sedute di allenamento. Sono sicuramente servite come miglioramento individuale e base per i prossimi anni in BT71.

Edoardo Brussolo Classe ‘94 che da due stagioni si allena con noi per buona parte della settimana è in forze alla squadra di Alessandria Il Canestro che quest’anno ha partecipato al campionato DNC Nazionale, proprio nel nostro Girone A. Si è dato un gran da fare, molta intensità e voglia. E’ arrivato ultimo con il suo team ma ha messo sulla carta delle ottime cifre individuali come 8 punti a partita e 6.5 rimbalzi a match in 26 minuti di gioco. Studia con Michele Vitali a Pollenzo all’Università del gusto.

Spero di non aver dimenticato nessuno, anzi si, il mio assistente Alessandro Sanino che proprio quest’anno è entrato nel mondo del lavoro ed è riuscito ugualmente a ricavare il tempo necessario da dedicare alla nostra squadra. Ha dovuto effettuare calcoli inimmaginabili per stilare i punteggi dei match d’allenamento nei quali, la mia mente malata, dava punti a specifiche situazioni di lavoro, alle quali venivano associati valori speciali …
Grazie e spero che sia con noi e con me anche la prossima stagione.

Grazie ancora a tutte quelle persone che hanno collaborato alla costruzione e nella riuscita di questa stagione DNC 2014-2015 con un gruppo giovane e nuovo, con voglia di fare e migliorare.

Gianfranco Berrino (Presidente)
Marco Avalle (Vice Presidente)
Marco Fissore (Dirigente)
Marco Chionetti (Direttore Sportivo)
Giorgio Paschetta (Team Manager)
Rita Gatto (Collaboratrice)
Giuseppe Orrù (Medico)
Federico Longo (Fisio)
Enrico Calderone “Il Pocho” (Speaker e DJ del Palazzetto dello Sport di Bra)
Paolo Zabert (Addetto Statistiche)
Rabezzana Luca (Addetto Statistiche)

L’Allenatore Abet Basket Team 71 Bra (DNC “014-15) Alessandro Abbio



 
top

Il nostro sito utilizza i cookie.Le informazioni sono nel menù privacy .

Accetto i cookie da questo sito.